primo meeting del vino campano

Primo Meeting del Vino Campano

Hotel Stabia

Castellammare di Stabia (NA)

23>24 Novembre 2014

 

DOMENICA 23 Novembre                                             

Ore 16:30 Cerimonia Inaugurale

Taglio del nastro alla presenza delle Autorità Istituzionali.

Ore17:00   Apertura area degustazione

Degustazione libera dei migliori vini campani.

Ore 18,00 Vernissage

Mostra fotografica a tema “CATCH THE GRAPE” il Vino da ammirare.

Mostra “ARCHEO DULCIS” organizzata dal Club pasticcieri italiani e l’Azienda autonoma di cura, soggiorno e turismo di Castellammare di Stabia.

Ore 19,00 Presentazione libro

Il giornalista Gianrocco Traisci intervista Giancarlo Esposito autore di

“I BRINDISI CHE HO IN MENTE”- L’agenda dei Brindisi 2014, Graus Editore, Napoli.

Ore 22,00 Chiusura area degustazioni

 

LUNEDI’ 24 Novembre                                                

Ore 16:00 Accredito partecipanti

Ore16:30   Apertura area degustazione

Degustazione libera dei migliori vini campani.

Ore 17:00 Tavola Rotonda

“TURISMO ENOLOGICO SOSTENIBILE IN CAMPANIA – Per un’ accoglienza d’ Eccellenza”.

Modera e conduce, Francesco Aiello, giornalista e scrittore enogastronomico.

Intervengono:

Daniela Nugnes, Assessore all’ Agricoltura Regione Campania.

Giuseppe Festa, Direttore Corso di Perfezionamento Universitario in Wine Business, Universita’ degli Studi di Salerno.

Nicoletta Gargiulo,Presidentessa Associazione Italiana Sommelier,Campania.

Emanuela Russo, Presidentessa Associazione Movimento Turismo del Vino,Campania.

Maria Ida Avallone, Presidentessa Associazione Le Donne del Vino, Campania.

Giuseppe Orefice,Presidente Associazione Slow Food, Campania.

 

Ore 19:30 Degustazione Guidata,

“GRAN TOUR” Le Perle Campane

Un viaggio suggestivo tra i migliori vitigni campani.

Conduce: Nicoletta Gargiulo,Presidentessa Associazione Italiana Sommelier,Campania.

(su prenotazione, max 35 persone)

Ore 21:00 Chiusura area degustazioni

Ore 21:30 Cena di Gala

Una Cucina deliziosa, l’incontro tra passato e futuro,improntata alla leggerezza e alla “mediterraneità”. Coadiuvata dalla sapienza degli esperti Sommelier dell’ A.I.S. Campania.

(si richiede prenotazione)